Menu Chiudi

Bonifica dell’ambiente domestico

La bonifica dell’ambiente domestico inizia dal rilevamento dei campi elettromagnetici (artificiali) e delle influenze cosmo-telluriche (naturali).

L’intervento prevede una serie di indagini, con strumentazioni tecniche e biofisiche, atte a valutare anomalie elettromagnetiche (artificiali e naturali) e geomagnetiche dell’edificio, al fine di evitarle o possibilmente ridurle.

Le zone dove si permane a lungo hanno la priorità (le camere hanno priorità assoluta e sarebbe buona cosa fare analizzare almeno quella dove si dorme).

In particolare vengono valutate le seguenti anomalie ambientali:

ELETTROSMOG (anomalie elettromagnetiche artificiali)

  • RADIAZIONI da onde ELF (campi elettromagnetici a bassissima frequenza) da 50 Hz a 50 kHz.
  • RADIAZIONI DA RADIO FREQUENZE da 30 kHz a 1 GHz
  • RADIAZIONI DA MICROONDE da 1 GHz a circa 4 GHz
    • Forni a microonde GHz 2,45
    • Tecnologia telefonia mobile GHz 0,7(5G) 0,9 1,8 1,9 2,2 3,7(5G)
    • Tecnologia DECT telefoni cordless GHz 1,88; 2,0
    • Tecnologia Wifi GHz 2,4
    • Tecnologia WiMax GHz 3,3; 5,0

RADIOATTIVITA’

  • Radioattività sia ambientale che rilasciata dai materiali da costruzione

ANOMALIE GEOMAGNETICHE (anomalie del campo magnetico naturale)

  • Anomalie geomagnetiche dovute alla presenza di materiali metallici (materassi a molle, struttura del letto, strutture in cemento armato dell’edificio, oggettistica)

PERTURBAZIONI COSMO TELLURICHE (aggressioni da radiazioni naturali)

ONDE DI FORMA

  • Si tratta di emissioni vibratorie dovute a rifrazioni angolari emanate da pareti, mobili, elementi da arredo

RETI ARMONICHE

  • Particolari reti che debitamente qualificate possono creare una buona armonizzazione di tutti i vari anbienti di un edificio

CIRCOLAZIONE ENERGETICA

  • In base all’orientamento dell’edificio e alla posizione dei vari ambienti si individueranno le zone di ristagno energetico al fine di migliorarle o evitarle per lunghe permanenze

Verified by MonsterInsights