Menu Chiudi

Dispositivi di protezione

Yantra Gupta 43

(Dispositivo di protezione dall’inquinamento elettromagnetico naturale e artificiale)

Istruzioni per auto-costruirlo

Come agisce il dispositivo

Scrive il dr. Achille Sacchi:

Possiamo immaginare le perturbazioni cosmo-telluriche (inquinamento elettromagnetico naturale) come dei muri invisibili verticali e orizzontali che si intersecano tra loro. Hanno una predominanza di frequenze che inducono nel nostro organismo uno stato di malessere molto superiore allo stato di benessere. L’intensità è molto blanda e quindi per creare danni significativi alla salute l’esposizione deve essere molto lunga (mediamente oltre i 5 anni). Esposizioni di qualche mese o qualche anno determinano comunque disagi ben percepibili da persone attente.

Fondamentalmente ci ammaliamo quando dormiamo. Lo Yantra Gupta si comporta come se interagisse con questi muri invisibili aumentandone la componente frequenziale del benessere e riducendone quella del malessere. Se posizionato su una rete armonica che ha un effetto debolmente armonizzante (ci vuole una certa esperienza in radiestesia per individuarla) la sua azione può arrivare fino a 25 metri di raggio ed è molto più efficace. Se posizionato invece come da istruzioni e fuori da una rete armonica ha comunque una buona azione armonizzante per diversi metri di raggio.

Per mia esperienza posso dire che il suo effetto di contrasto verso le aggressioni citate (energia cosmica e tellurica) varia in base al suo posizionamento e all’intensità ed estensione dell’aggressione. In tanti anni di utilizzo non mi sono stati reclamati effetti indesiderati, eccetto in rari casi un po’ di agitazione nei primi giorni oppure è stato mal sopportato da persone molto malate.


Harmonio

(Dispositivo di protezione dall’inquinamento elettromagnetico artificiale e armonizzatore per diversi usi)

Istruzioni per auto-costruirlo

Come agisce il dispositivo

Scrive il dr. Achille Sacchi:

Quando si parla di armonizzatori si intendono dispositivi che non agiscono sulla componente elettrica, magnetica o elettromagnetica che si può rilevare tramite opportuni strumenti, ma sulla componente sottile e quindi sul grado di aggressività. Questa componente non è rilevabile con strumenti oggettivi ma soltanto con particolari sensibilità che tutti abbiamo ma che solo alcuni sono in grado di interpretare.

Questo dispositivo è stato costruito partendo dagli studi di Wilhelm Reich (inizi del 1900) e di altri ricercatori contemporanei, in particolare Roberto Zamperini e Adriana Cipriani che ho avuto l’onore di conoscere. È in pratica un accumulatore orgonico o collettore di energia sottile, migliorato con dei generatori di particolari onde di forma. In parole più semplici questo strumento genera un flusso di energia armonica che va a riordinare le energie disordinate provocate da dispositivi elettrici che utilizziamo.

Il flusso di energia scorre dalla faccia di carta verso quella di rame, quindi per armonizzare qualsiasi dispositivo elettronico o qualsiasi altra cosa la faccia di rame deve guardare il dispositivo. Nel caso dello smartphone basterà posizionare l’armonizzatore nella custodia (Cover), con la faccia di rame verso lo smartphone.


Verified by MonsterInsights